Chi siamo & Contatti
Newsletter

0964 23 31 48

Non c’è uomo più completo di colui che ha viaggiato, che ha cambiato venti volte la forma del suo pensiero e della sua vita.
(Alphonse de Lamartine)

Destinazione
Scegli dove andare
Tipologia
Testo
l
0
 
Il tuo carrello è vuoto

Colori e profumi del Senegal

PARTENZE LIBERE

0
da € 1.411,00
SENE-2020-0901      
Periodo: dal 12/03/2020 al 31/12/2020      
Min pax: 2      
Descrizione
 
;
Tariffe
 
Chiedi preventivo
 
1° Giorno
Italia- Dakar

Partenza dall’Italia secondo operativi dei voli. Arrivo in serata, incontro con la guida e trasferimento a Saly presso hotel Bougainvillier. 


2° Giorno
Saly / Joal Fadiouth / Palmarin
Colazione e partenza per Joal Fadiout, un'isola formata interamente da gusci di conchiglie, dove ammireremo la Cattedrale cristiana, una splendida vista sui granai situati su palafitte e visita del coloratissimo cimitero misto musulmano e cristiano, grande esempio di tolleranza religiosa. Pranzo in un ristorante situato sulle rive del fiume Saloum. Nel pomeriggio visita del piu grande essicatoio di pesce dell’Africa e proseguimento per Palmarin, abitato da una popolazione appartenete all’etnia Serer, dedita all’agricoltura e alla pesca. Cena e pernottamento presso il lodge de Palmarin. https://www.ecolodge-senegal.com
 
 

3° Giorno:
Palmarin / Touba / Saint Louis
Dopo la colazione, partenza per Touba, città Santa governata dalla confraternita Mourid. Visitiamo la sua impressionante moschea finemente decorata, caratterizzata da ben cinque minareti e sei mausolei, tra cui quello di Cheick Amadou Bamba, fondatore della setta. Proseguimento per Saint Louis e visita di alcuni accampamenti di allevatori Peulh (minoranza etnica). Successivamente, dopo aver attraverso la savana e villaggi tipici dei peulh, pranzo, in mezzo alla savana potremo assaporare un ottimo pranzo in un tipico ristorante locale Koba, allestito allo stile di un accampamento dei nomadi. Proseguimento quindi per Saint Louis, sistemazione e cena presso Mermoz hotel.
 

4° Giorno
Saint Louis / Dioudj / Saint Louis
Dopo la colazione, partenza per la visita del terzo parco ornitologico al mondo Dioudj aperto da novembre ad aprile. Si tratta di un incredibile sito per il birdwatching sull'estuario del fiume Senegal. Un'escursione in piroga ci permetterà di ammirare una vastissima quantità di specie volatili, quali; pellicani, cormorani, aquile pescatrici e fenicotteri rosa.
  • Da maggio a ottobre : visita della Langue de Barbarie. Nata dall’incontro del fiume Senegal con l'Oceano Atlantico, la Langue de Barbarie è una lunga striscia di circa trenta chilometri che si estende da nord a sud di Saint-Louis, dal confine con la Mauritania e il distretto di Sal-Sal lungo la costa senegalese fino alla foce del fiume Senegal. Un sito notevole dove si possono ammirare fenicotteri rosa, pellicani, cormorani, aironi, garzette, trampolieri speronati, dendrociti, sterne e gabbiani.
Rientro a Saint-Louis e pranzo in un ristorante locale a base di thiéboudieune, Il piatto nazionale, (riso cotto nella salsa di pomodoro e servito con pesce fritto). Nel pomeriggio rientro in hotel e tempo utile per andare in piscina, riposarsi dopo l’escursione in piroga della mattina oppure tempo libero in città per lo shopping. Cena e pernottamento presso Mermoz hotel a Sant Louis
 

5° Giorno
Saint Louis / Ocean e Savan / Lompoul -
Colazione e partenza per la visita in calesse della città coloniale di Saint Louis: ammireremo il centro storico, dichiarato patrimonio dell'umanità dall’UNESCO, il Palazzo del Governatore (visita dall’esterno), il quartiere dei pescatori di Guet N'Dar e gli Ateliers d'artigianato e d'arte, dove potremo trovare splendide sculture e dipinti locali. Trasferimento quindi nel Parc Naturel de la Langue de Barbarie. Pranzo presso Océan & Savane, in un ambiente unico, incastonato nel cuore delle Langue de Barbarie, tra dune, conifere  e con una magnifica vista sull'oceano. Dopo pranzo proseguimento per il deserto di Lompoul, con le sue dune alte 40-50 metri, con la sabbia molto fine dai forti colori, dall’ocra al rosso, con il suo ambiente quasi del tutto privo di vegetazione. Ma il fascino del deserto non finisce qui: infine si giunge al campo con tende dell'Ecolodge Lompoul, una vera oasi nel cuore del deserto e con le nuove tende confortevoli capaci di far rivivere il fascino e l’anima dei bivacchi dei nomadi, con il cielo stellato da cornice. Cena e pernottamento presso a Ecolodge de Lompoul.  
 

6° Giorno
Lompoul / Goree
Dopo la colazione partenza per la visita del Baobab sacro di Ngoumba gueoul. Si prosegue  per Thies, visita del suo tipico mercato e pranzo in locale tipico. Successivamente a Dakar prendiamo il traghetto per l'Isola di Goree, tristemente nota per il suo passato di polo centrale per il commercio di schiavi, sito dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. Qui, fra strette viuzze, graziose casette dai colori sgargianti, buganville rampicanti e boutique artigianali, visitiamo La Maison del Esclaves, una casa coloniale del 1776 dove venivano rinchiusi gli schiavi prima di essere messi sulla rotta delle Americhe. Visitiamo anche i Bastioni da dove si ha una stupenda vista dell'intera isola. Sistemazione presso le case coloniale del 1700. Cena e pernottamento nell’isola
 

7° Giorno
Goree / Dakar / Saly
Partenza dopo la prima colazione per la visita di Dakar: il palazzo presidenziale, il mercato Tylene, il quartiere Medina, il monumento della rinascita, il famoso lungomare (la corniche). Pranzo a l’isola di Ngor. Nel pomeriggio visita del Lago Rosa, una laguna circondata da dune, dove le acque assumono una curiosa colorazione rosata a causa dei sali minerali presenti, (celebre per essere stata la tappa finale del Rally Parigi-Dakar). Con delle piroghe faremo una suggestiva visita alle saline, dove potremo osservare le raccogliatrice di sale nella loro quotidianetà. Proseguimento per Saly. Arrivo e sistemazione  presso a hotel Bougainvillier, cena e pernottamento.
 

8° Giorno
Saly / Mbour
Partenza la mattina o nel pomeriggio per la visita del porto di pesca artigianale Mbour, famoso per la pesca artigianale arricchito da centinaia piroghe multicolori. Uno spettacolo unico vi consentirà di vedere l’arrivo delle piroghe con il loro carico di pesce: vedrete una quantità e una diversità di pesci catturati da far girare la testa ed inoltre…..sarete affascinati dall'organizzazione millimetrica dei pescatori che scaricano questo pesce fino a tardi. Pranzo alla laguna di Somone presso al ristaurante chez Rasta tra il mare e la laguna. Rientro in albergo per la doccia e trasferimento all’aeroporto secondo gli orari del volo di rientro.
 

9° Giorno
Arrivo in Italia
Arrivo all’aeroporto di destinazione
 
Gli alberghi possono subire cambiamenti seconda la disponibilita però saranno sostituiti da pari categoria
Dakar / Isola di Gorée / Lago Rosa / Lompoul / Djoudj / Saint-Louis / Touba / Kaolack / Banjul/ Ziguinchor/ isola Eguaye / Cap Skirring / Ziguinchor / Banjul / Saly / Joal Fadiouth
0
da € 1.723,00