Chi siamo & Contatti
Newsletter

0964 23 31 48

Non c’è uomo più completo di colui che ha viaggiato, che ha cambiato venti volte la forma del suo pensiero e della sua vita.
(Alphonse de Lamartine)

Destinazione
Scegli dove andare
Tipologia
Testo
l
0
 
Il tuo carrello è vuoto

Ecoturismo in Uzbekistan

PARTENZA LIBERA

0
da € 1.178,00
UZBE-2020-1401      
Periodo: dal 15/04/2020 al 30/10/2020      
Min pax: 2      
Descrizione
 
;
Tariffe
 
Chiedi preventivo
 
1° giorno.
Italia-Tashkent
Arrivo a Tashkent, la capitale della Repubblica dell'Uzbekistan. Incontro all'aeroporto.Trasferimento in hotel. Sistemazione e pernottamento in hotel.

2° giorno.
Tashkent-Urgench - Khiva
Dopo la prima colzione l’incontro con la guida locale in hotel e visita della città vecchia: il complesso di Khasti-Imam con la bellissima Madrasa di Barak-Khan, la Moschea di Tilla-Sheikh e il Mausoleo di Kaffal Shashi. Qui potete dare un'occhiata al Corano, scritto dal terzo califfo Osman (644 - 656), l'enorme Chorsu Bazaar. Nel pomeriggio, continuate la vostra esplorazione nella parte moderna della città e visita la Piazza dell'Indipendenza, alcune fermate della metropolitana, Il museo d’Arte. Il tardo pomeriggio trasferimento all'aeroporto e volo serale per Urgench. Arrivo all'aeroporto di Urgench e subito trasferimento diretto a Khiva (30 km). Sistemazione e pernottamento in hotel.


3° giorno.
Khiva
Khiva è una delle città più notevoli dell'oasi di Khorezm. Era la capitale del Khanato e uno dei principali mercati dell'Asia centrale. Oggi la città interna, Ichan Kala, è un vero e proprio museo all'aperto dove è possibile ammirare Kunya Ark (la residenza dei khan), la moschea venerdì e il minareto dell'undicesimo secolo, la madrasa dell'Islam Khodja. Visita ai laboratori di artigiani,facendo gli intagliatori del legno, i tessitori di tappeti di seta, i produttori di ceramiche al lavoro. Pernottamento in hotel.


4° giorno.
Khiva - Bukhara
Oggi, facciamo una partenza abbastanza presto per il lungo viaggio di ritorno verso est. Dopo la prima ora, la nostra strada costeggia il fiume Oxus, localmente noto come Amu Darya. Allontanandoci dal fiume, attraversiamo il suggestivo paesaggio del deserto di Kyzylkum, fermandoci a pranzo in un ristorante lungo la strada. Arrivo e sistemazione. Pernottamento a Bukhara.


5° giorno.
Bukhara
Visita della città: il Mausoleo di Samanidi, Il complesso di Bolo-Khauz, l'Ark(Cittadella),Complesso di Poi-Kalyan, Complesso di Lyabi-Haus, le cupole commerciali: Tok-i Zargaron (1570) - Bazar di gioiellieri, Tok-i Telpak Furushon - mercato di berretti, Tok-i Sarrafon - Mercato di cambiavalute. Nel XVI secolo, era il centro per il commercio di seta, gioielli e persino per lo scambio di denaro. Oggi i turisti possono anche comprare qui diversi souvenir di una vasta gamma: dai piccoli magneti souvenir ai famosi tappeti. Pernottamento in hotel.


6° giorno.
Bukhara
Nei dintorni di Bukhara ci sono altri luoghi di interesse da non nascondere. Visita la Riserva di Allevamento di gazzelle e altri animali a Kagon(35 km a distanza dal centro). Dopo pranzo la vostra guida vi introdurrà ai segreti del palazzo estivo dell'ultimo emiro di Bukhara, Sitorai- Mohi-Khosa e il complesso di Bahauddin Nakshbandiy. Infine, ritorno a Bukhara.

Pernottamento a Bukhara.

7° giorno.
Bukhara-Nurata-Yangi Gazgan
Lasciamo Bukhara e andiamo a Nurata (100 km), una grande oasi alimentato dalla fonte sacra Tchashma. Lungo il tragitto, ci fermiamo nella cittadina di Gijdouvon per visitare un laboratorio di ceramica. A Nurata, possiamo scoprire le rovine della fortezza che esisteva al tempo di Alessandro Magno e la forma della costellazione dell'Orsa Maggiore, la Moschea Chil-Ustun(quaranta colonne - XIVs), la Moschea Panjvakhta (cinque preghiere - XVIs) e il mausoleo di Abdul Hasan Nuri (VIIIs). Pranzo con la gente del posto a Nurata, prima di continuare il nostro cammino verso il deserto (100 km), dove passiamo una notte in una yurta. Più vicino agli allevatori di cammelli piacevoli, che loro spesso animano le serate da proprie canzoni nomadi. Pernottamento in yurta a Yangi Gazgan.


8° giorno.
Yanghigazgan - Lago Aidarkul - Asraf villaggio
Trasferimento al pittoresco lago Aidarkul, che vi stupirà con sua lunghezza più di 200 chilometri. Qui potete riposarvi sulla riva in un delizioso picnic e godervi un pò di tempo per rilassarvi e sognare. Sistemazione e pernottamento in una famiglia molto semplice a Asraf, ai piedi della catena montuosa di Nurata.


9° giorno.
Asraf
Le persone hanno vissuto nelle montagne di Nurata fin dai tempi di Alessandro Magno. Nel villaggio, potete osservare gli uccelli, fare escursioni, cavalcare sugli asini e partecipare alla cottura di piatti tradizionali. Questa è un'eccellente opportunità per testimoniare la vita degli agricoltori locali. Escursioni alla Riserva Naturale Statale nelle montagne di Nurata.Trasferimento al villaggio di Asraf. Pernottamento nel villaggio di Asraf. Escursione: 6-7 ore


10° giorno.
Asraf-Samarkand
Al mattino avete l'opportunità di passeggiare per il villaggio. Godrete della bellezza della naturae dell'aria pulita del villaggio. Nel pomeriggio partenza per Samarcanda. Pernottamento in hotel. Escursione: 3-4 ore


11° giorno.
Samarcanda-Roma in Oriente.
Visita la città: il mausoleo di Gur-Emir. La piazza di Registan (che significa "luogo sabbioso") divenne un centro ufficiale di Samarcanda dai tempi di Tamerlano il Grande. La piazza è circondata dalla madrasa di Ulugbek (1417-1420), dalla madrasa di Sher-Dor (1619-1636) e dalla madrasa Tilla-Kori (1636-1660), Moschea di Bibi-Khanum, Siab Bazaar, Necropoli Shakhi-Zinda. Pernottamento in hotel.


12° giorno.
Samarcanda-Shakhrisabz-Samarcanda.
Oggi visitiamo Shakhrisabz (ex Kesh), la città natale di Tamerlano, Grande palazzo bianco ("Ak- Saray" XIV secolo), I resti di una serie di mosaici unici fanno impressione. Visitiamo poi la Moschea Kok Gumbaz (XV secolo), il Mausoleo Gumbazi Sayyidon e l'indimenticabile Moschea di Hazrati Imam - un ricordo della splendida città. In serata arrivo a Samarcanda. Pernottamento in hotel.


13° giorno.
Samarcanda -Tashkent
Visita l’osservatorio di Ulugbek, il centro di carta di seta "Konighil" per vedere l'antico processo di fabbricazione della carta. Qui a Konighil gli artigiani hanno rianimato questa antica tradizione e hanno reintrodotto la Carta di Samarcanda nel mondo. Trasferimento alla stazione ferroviaria per il treno ad alta velocità "Afrosiab" Samarkand-Tashkent. All'arrivo trasferimento in hotel, sistemazione e pernottamento in hotel


14° giorno.
Partenza da Tashkent
Trasferimento all'aeroporto di Tashkent. Volo di ritorno
0
da € 1.272,00
 
0
da € 837,00
 
Tashkent - Urgench – Khiva - Bukhara - Nurata - Yangi Gazgan - Yanghigazgan - Lago Aidarkul – Samarcanda
0
€ 1.181,00
 
0
da € 1.191,00
 
0
da € 806,00