Chi siamo & Contatti
Newsletter

0964 23 31 48

Non c’è uomo più completo di colui che ha viaggiato, che ha cambiato venti volte la forma del suo pensiero e della sua vita.
(Alphonse de Lamartine)

Destinazione
Scegli dove andare
Tipologia
Testo
l
0
 
Il tuo carrello è vuoto

Nel cuore del Kirghizistan

PARTENZA GARANTITA

0
€ 1.167,00
KIRG-2020-1001      
Periodo: dal 20/05/2020 al 21/09/2020      
Durata: 10 giorni/9 notti      
Min pax: 4      
Max pax: 10      
Descrizione
 
;
Tariffe
 
Chiedi preventivo
 

Giorno 1.
Aeroporto – Bishkek (30 km, 40 min) 
Arrivo all'aeroporto «Manas» da dove la nostra team vi condurrà in hotel situato nella capitale. Dopo la colazione e riposo, verso le 10 di mattina inizieremo il nostro giro nella capitale  attorniata dalle alte montagne del «Kirghizistan Alatau» sempre innevate. Visiteremo il cuore  della città, la piazza Ala Too, dove si trova il Museo Storico Statale. Dopo, possiamo godere una passeggiata nel parco delle belle arti, uno dei luoghi preferiti del popolo locale. Bishkek è conosciuta anche come la città più verde dell'Asia Centrale grazie ai suoi innumerevoli  parchi e vicoli che rendono la città un luogo ideale per vivere. Dopo pranzo, avremo il tempo di  visitare il mercato locale «Osh» bazar. Qui potrete apprezzare la creatività e il talento degli  artigiani locali. Troverete prodotti d`ogni genere. Per la cena, andiamo in uno dei migliori ristoranti di Bishkek, dove potrete gustare squisiti piatti  nazionali.    Sistemazione: Hotel 3*(My Hotel o simile) 


Giorno 2. 
Bishkek – Burana ‐ Cholpon‐Ata (290 km, 4h)   
La mattina, dopo la prima colazione in hotel, un’ora di auto ci condurrà fino alla Torre di Burana (vecchio minareto), nei pressi della città Tokmok.    Questo minareto è stato costruito nella città di Balasagun, una delle capitali di Stato  Karakhanid. Esploreremo le rovine di importante punto di scambio presso la Grande Via della  Seta e visitare un piccolo museo locale che racconta la civiltà. Sarà anche possibile vedere una  raccolta di antiche tombe chiamate Balbals. Pranzo lungo la strada.     Poi dirigeremo verso la citta` Cholpon‐Ata. Li`visiteremo il complesso culturale e storico Ruh  Ordo,faremo anche una nuotata nel lago salato Issyk‐Kul. Il lago è il risultato dell’attività  vulcanica: esso viene riscaldato dal basso di attività termica e non gela mai, anche in pieno  inverno. Sistemazione: Hotel ( Kapriz Resort o simile ) 


Giorno 3. 
Cholpon‐Ata ‐ gole di Grigorievskoe e Semienovskoe – Karakol (160 km, 3h) 
Prima colazione e partenza verso la parte nord del lago Issyk Kul fino alle gole Grigorievskoe e  Semionovskoe. Piccola escursione a piedi per esplorare le magnifiche gole ricoperte dalla fitta  foresta.Qui con due ore potremo raggiungere il piccolo lago se il tempo ci permettera`.  Poi dirigeremo verso la città Karakol. All`arrivo cena in un ristorante locale e sistemazione in  hotel al centro di Karakol.  Sistemazione: Hotel 3* ( Karagat o simile ) 


Giorno 4. 
Karakol ‐ Altin Arashan – Karakol (80 km, 3‐4h ) 
In questa giornata affronteremo la strada su un forte fuoristrada russo UAZ, supereremo  enormi pietre, ruscelli e anfratti. Il viaggio promette di essere molto off‐road ed emozionante.  Arrivando in Altyn‐Arashan, potrete fare dei bagni nei sorgenti termali e contemporaneamente  ammirare la straordinaria bellezza di questi luoghi.  La sera ritornati a Karakol, visiteremo dei siti locale come : Chiesa ortodossa della Santissima  Trinita` e moschea del popolo dungan ( musulmani cinesi ).   Cena in un ristoane locale a Karakol.   Sistemazione: Hotel 3* ( Karagat o simile ) 


Giorno 5. 
Karakol – Jety Oguz ‐ Barskaun – Tamgha (135 km, 2‐3h)
Partiremo poi nella gola di Jeti‐Oguz, situata a circa 25 km a sud‐ovest di Karakol, il cui  nome «Sette Tori » (Jety‐sette,Oguz‐torri), indica particolari rocce sedimentarie di colore rosso;  raggiungeremo anche la Broken Heart Mountain, un’altra formazione rocciosa che assomiglia  sorprendentemente ad un cuore rotto a metà. E`possibile anche raggiungere la cascata.   Dopo ci asspetta il Canyon di Barskaun che e`situato a un’altitudine di oltre 4000m.con la  natura sorprendente, per la strada vedrete la cascata “Le lacrime del leopardo delle nevi’’   La sera visiteremo la sauna russa (bania russa) nel piccolo villaggio Tamgha. Sistemazione: Affittacamere - Opzionale: equitazione  


Giorno 6. 
Tamgha ‐ Canyon Skazka ‐ Bokonbaevo – Kyzyl Tuu ‐  Kochkor (170 km, 3h) 
In partenza per raggiungere la valle nascosta di Skaska; una passeggiata ci permetterà di  ammirare la bellezza dell’area, con colline di calcare erose dal vento nel corso dei secoli e  trasformate in un insieme fantasmagorico di colonne e canyons dalle sfumature rosse, che  assumono le forme più varie, dai draghi ai castelli: sembra di essere in una favola.   Proseguiremo verso il villaggio di Bokonbaevo: qui avremo l’opportunità di assistere alla  tradizionale caccia con le aquile, un'attività tuttora praticata, che ha radici lontane, risalente  alla conquisa dell'Asia Centrale da parte dei Mongoli nei secoli XII‐XIII.   Invece nella piccola cittadina Kyzyl Tuu vedremo la costruzione della tipica casa dei nomadi  yurta.   Arrivo a Kochkor,sistemazione nelle vostre camere e cena con dei piatti tipici.  Sistemazione: Affittacamere  


Giorno 7. 
Kochkor – Tash Rabat (240 km, 4h)
Avrete colazione chirghizsa locale. Poi piccola passeggiata nei dintorni e vi muovete di nuovo in  strada per passo di Moldo Ashu, andiamo verso l'antica sosta delle carovane della via della seta  «Tash Rabat».  Ci aspetta una strada spettacolare сon panorami mozzafiato fino ai 3500 m di altitudine. La  piccola opera di fortificazione fu alle origini un monastero nestoriano, ma dal X sec. venne  utilizzata come caravanserraglio. Tash Rabat fa appello all’immaginario e ci ricorda i tempi in cui mercanti, eserciti e pellegrini,  tanto zoroastriani quanto buddisti, cristiani o musulmani, transitavano attraverso questa tappachiave, una delle ramificazioni più isolate della Via della Seta.    Pernottamento e pensione completa in yurta.  Nota: Сapacità della yurta e`di 6 persone. Ma durante la bassa stagione può ospitare 2 persone  per yurta in base alla disponibilità. Sistemazione: Yurta


Giorno 8. 
Tash Rabat ‐ Son Kul (260 km, 5h)    
Lo scopo di questo giorno e`di raggiungere il lago Son Kul per questo e` necessario superare un  altro passo di montagna chiamato Moldo Ashuu. (3400 m). Quando si arriva sulla sponda meridionale del lago Son Kul, conoscerete la cultura e le tradizioni  di Kirghizistan, goderete della cucina nazionale e dormirete nella tradizionale chirghiza yurta.  Pomeriggio avrete tempo libero per esplorare meglio la zona. Nota: Сapacità della yurta e`di 6 persone. Ma durante la bassa stagione può ospitare 2 persone  per yurta in base alla disponibilità. Sistemazione: Yurta - Opzionale: equitazione


Giorno 9. 
Son Kul lago ‐ Bishkek (315 km, 5‐6h) 
Ritorniamo a Bishkek passando per le strade con la vista alle celestiali montagne. Durante viaggio avrete modo di rillassarvi e ammirare la natura,passere per il passo Kalmak  Ashu alto 3400 m. Pomeriggio avremo la cena in un nazionale colorito tipico kirghizo ristorante. Sistemazione: My Hotel 3*(o simile) 


Giorno 10. 
Fine del viaggio 
Trasferimento in aeroporto per vostro volo di ritorno.

Bishkek – Torre Di Burana - Cholpon-Ata - Grigorievskoe - Semenovskoe Gorge – Karakol - Jety - Oguz - Barscoon – Riva Meridionale Del Lago Issyk - Kul Kochkor
0
da € 1.035,00
 
0
da € 588,00
 
0
€ 984,00
 
Kirghizistan – Bishkek – Burana – Cholpon Ata – Grigoriev e Semionov gole – Karakol – Gola di Gety Oghuz – Canyon Skazka – Bokonbaevo – Son Kul lago – Bishkek
0
da € 742,00
 
Bishkek – Kyzyl Oy – Toktogul – Sary-Chelek – Arslanbob – Kazarman – Son-Kul – Tash Rabat – Kochkor – Bokonbaevo – Tamga – Jeti Oguz – Karakol – Gole di Grigorievskoe e Semienovskoe – Chon Kemin – Burana
0
da € 800,00