''
Destinazione
Scegli dove andare
Numero giorni
Tipologia viaggio
Testo

Migliora la tua ricerca
Scopri Tour e Villaggi

                                                                Non c'è uomo più completo di colui che ha viaggiato, che ha cambiato venti volte la forma del suo pensiero e della sua vita
                                                                                                                                            (Alfonse de Lamartine)

Valutazione: 

l
0
 
Il tuo carrello è vuoto
0
Descrizione
 
Gallery
 
Commenti
 
Contatti
 

Data l'importante posizione geografica in grado di controllare sia i fiumi navigabili sia la costa, la località dove sorge l'attuale cittadina è stata storicamente sempre abitata, prima dai siculi - che ne assegnarono il nome - e successivamente da tutte le civiltà che hanno posseduto la Sicilia. Dopo il catastrofico terremoto del 1693, l'antica città medioevale è riedificata con una scenografica impronta barocca.

Numerosi sono gli edifici ed i monumenti capaci di rendere Scicli uno dei principali centri del barocco siciliano, alla pari di Noto, Ragusa e Modica. Dell'architettura barocca vi sono tanti esempi: iniziando da piazza Italia si può ammirare

  • la chiesa di S. Ignazio, con all'interno la Madonna dei Milici, pregevole opera in cartapesta. Dalla piazza si sale verso uno dei pochi edifici risparmiati dal terremoto.
  • la chiesa di S. Bartolomeo, con una bella facciata, nel classico stile barocco piramidale siciliano. Il pregevole interno ricco di decorazioni, sculture, fregi, tele e con tante opere degne di nota, tra cui una deposizione di Mattia Preti, un grande presepe settecentesco, un'urna reliquario in argento (la Santa Cassa) su cui è posta una piccola statua di Gesù Bambino nudo, una grande pala d'altare del Pascucci, raffigurante il martirio di San Bartolemeo, e tanto altro ancora.
  • Museo del Costumeuna collezione perfettamente conservata di abiti antichissimi, belli e preziosi come l'intento di tenere vivo il ricordo della Sicilia antica con gli accessori per tutte le occasioni, dalle scarpe agli ombrellini da sole, e infine una stanza piena di utensili da cucina e da lavoro che vi sembrerà di vedere in movimento, nelle mani operose delle massaie e degli operai d'altri tempi.
  • Il Municipio di Scicli, luogo simbolo della famosa serie tv "Il Commissario Montalbano", questo edificio risale al 1906.
  • Lungo la ricca via Mormino Penna - caratterizzata da un susseguirsi di edifici nobiliari ed ecclesiastici dal pregevole barocco si giunge alla chiesa di Santa Teresa, chiusa al culto ma utilizzata come sala conferenze e concerti.

  • Ma la magnificenza di Scicli è da ricercare anche nell'antico nucleo fortificato del castello - a pianta triangolare e forse già esistente durante il lungo assedio degli arabi - e nella chiesa di S. Matteo, antica Matrice risalente al XI secolo. 


Nessun risultato