Categoria
Sottocategoria
Categoria 2
Sottocategoria 2
Testo
it en fr de
l
0
 
Il tuo carrello è vuoto
0
Descrizione
 
Gallery
 
Commenti
 
Contatti
 

Creata dal monaco Bruno di Colonia, Serra San Bruno comprende un gradevolissimo centro storico, composto da due quartieri, Terravecchio e Spinetto, quest’ultimo costruito dopo il terremoto del 1783. Attualmente il centro storico è impreziosito da numerose e ricche chiese, con opere d’arte realizzate dai sapienti maestri d’arte del legno, del granito e del ferro battuto del luogo.

Da visitare:

Museo della Certosa

  • Dedicato a San Bruno dove ancora oggi vivono i frati certosini, i quali, pur rispettando la loro stretta clausura, hanno voluto venire incontro ai desideri di pellegrini e turisti, creando una struttura che faccia sperimentare a tutti i tratti essenziali della loro vita. Il Museo comprende una cella da monaco simile a un eremo di certosino, un’altra sala del Museo è stata sistemata ad immagine della chiesa dove i monaci celebrano la liturgia di giorno e di notte. In una parola, si è cercato di ricreare un ambiente, di suscitare un’atmosfera particolare. L’intenzione era quella di rendere tanto vicina la presenza dei certosini che risvegliasse un’eco nel cuore e nell’anima dei visitatori.

Chiesa di Santa Maria del Bosco

  • Realizzata negli anni '50 dagli ultimi scalpellini di Serra, ricostruita dopo il terremoto del 1783 sui resti dell'antica chiesa fatta erigere da San Bruno per raccogliere i monaci in preghiera. L'interno della chiesa ha linee molto semplici ed alcuni pezzi d'arte provenienti dall'antica Certosa, mentre sull'altare maggiore spicca l'ottocentesca statua lignea raffigurante Santa Maria del bosco.

Grotta di San Bruno

  • Ricostruzione del luogo in cui San Bruno, probabilmente trovava ricovero, ma certamente il luogo dove il monaco fu seppellito.

 Laghetto dei miracoli

  • Dentro il quale il Santo si immergeva per offrire a Dio la sua penitenza. Secondo la tradizione lo alimenta una sorgente apparsa all’improvviso quando vennero alla luce le spoglie del santo.

I Carbonai

  • Nell’area delle Serre, in Calabria, e più precisamente a Serra San Bruno vive ancora oggi la tradizione carbonaia. Si tratta di un mestiere antichissimo che ancora oggi coinvolge tutto il nucleo familiare e che quindi viene tramandato di generazione in generazione. A Serra San Bruno i carbonai continuano a produrre il loro carbone artigianalmente, con il metodo degli “scarazzi”. Queste cupole di legna e terra bagnata assomigliano a piccoli vulcani fumanti, che attraverso uno specifico processo di disidratazione e combustione porteranno alla carbonizzazione della legna in circa 30 giorni.

Le chiese barocche

  • da visitare: Chiesa di Maria Santissima dei Sette Dolori, Chiesa di San Biagio, detta anche Chiesa Matrice, Chiesa di Maria SS. Assunta di Terravecchia, Chiesa dell'Assunta in cielo di Spinetto


Nessun risultato