''
Destinazione
Scegli dove andare
Numero giorni
Tipologia viaggio
Testo

Migliora la tua ricerca
Scopri Tour e Villaggi

                                                                Non c'è uomo più completo di colui che ha viaggiato, che ha cambiato venti volte la forma del suo pensiero e della sua vita
                                                                                                                                            (Alfonse de Lamartine)

Valutazione: 

l
0
 
Il tuo carrello è vuoto

Santuario San Francesco di Paola

0
Descrizione
 
Gallery
 
Commenti
 
Contatti
 

Il Santuario, dedicato a San Francesco, sorge a Paola, in un posto incantevole, in mezzo a floridi campi che furono proprietà del Santo, ai piedi di una montagna, di fronte al mare. Lungo la strada sono riprodotti, in ceramica, i miracoli del Santo. L’ampio piazzale davanti al Santuario accoglie i moltissimi pellegrini che si recano a visitare i luoghi dove visse ed operò il santo di Paola.

Cosa vedere nel Santuario

  • La basilica antica, in stile romanico, risalente al XVI secolo, è composta da un'ampia aula principale piuttosto spoglia e da un'unica navata laterale a destra, lungo la quale si aprono quattro cappellette, che ha il suo culmine nella sontuosa cappella barocca che custodisce le reliquie di San Francesco, fra cui alcuni suoi abiti e frammenti di ossa.
  • A destra dell'ingresso principale, vi è un arco tramite il quale si accede alla parte laterale del santuario, in cui si trovano l'ampia basilica moderna e la fonte della cucchiarella, alla quale bevono i pellegrini. Accanto a questa è esposta una bomba inesplosa, caduta nel torrente accanto al Santuario durante un bombardamento anglo-americano nel 1943, che non danneggiò il Santuario.
  • Ponte del Diavolo ed un sentiero al termine del quale si trova un luogo che fu rifugio del Santo nei suoi anni giovanili.
  • Nel chiostro del Santuario si trova il roseto del Santo, che costituisce oggi un folto giardino, e ospita lungo le sue pareti interne affreschi raffiguranti i principali episodi della vita del Santo, molti dei quali legati a leggende. 
  • Adiacente al chiostro è il romitorio di San Francesco, un insieme di angusti spazi sotterranei che costituirono il primo nucleo di cenobio per il santo e per i suoi confratelli.
  • si può ancora oggi ammirare la grossa bomba che cadde nel torrente Isca e che San Francesco, miracolosamente, non fece scoppiare durante un bombardamento dell’ultima guerra mondiale.


Nessun risultato