''
Destinazione
Scegli dove andare
Numero giorni
Tipologia viaggio
Testo

Migliora la tua ricerca
Scopri Tour e Villaggi

                                                                Non c'è uomo più completo di colui che ha viaggiato, che ha cambiato venti volte la forma del suo pensiero e della sua vita
                                                                                                                                            (Alfonse de Lamartine)

Valutazione: 

l
0
 
Il tuo carrello è vuoto
0
Descrizione
 
Gallery
 
Commenti
 
Contatti
 

Santa Severina è una cittadina dal passato bizantino e normanno, edificato su di un’alta rupe che apre la vista sulla vallata. Conserva antichi ed importanti monumenti: primo fra tutti lo scenografico e maestoso Castello che domina l’intero abitato. Le difese aggettanti dei torrioni circolari agli angoli testimoniano le sue origini angioine, così come le difese merlate delle cortine. La visita del castello non solo permetterà di osservare i criteri di difesa militare presenti nel maniero, ma anche di visitare i musei presenti al suo interno, tra i quali spicca il museo archeologico. Da visitare, inoltre, il suo borgo storico dalle superbe e ben conservate testimonianze medioevali, come la Chiesa di S. Filomena, di epoca bizantina, la Cattedrale, il Battistero ed il museo Diocesano.

Da visitare  

Castello

  • Domina con la sua imponente mole la splendida piazza di Santa Severina. E' composto da un mastio quadrato con quattro torri cilindriche poste agli angoli ed è fiancheggiato da quattro bastioni sporgenti in corrispondenza delle torri. La costruzione del Castello di Santa Severina è attribuita a Roberto il Guiscardo (sec. XI), il quale però intervenne su una preesistente fortificazione bizantina. Nel '500 il Castello subì una notevole ristrutturazione ad opera di Andrea Carafa e dei suoi discendenti. Ulteriori modifiche avvennero nel corso dei secoli successivi. Una lunga operazione di restauro (conclusasi nel 1998) ha riportato alla luce l'originaria sistemazione del monumento e notevoli ritrovamenti archeologici: necropoli, affreschi, silos, fornaci, cisterne, monete, utensili.

 La Cattedrale

  • La Cattedrale (XIII sec.), fu eretta da Ruggero di Stefanunzia fra il 1274 e il 1295 e dedicata a S. Anatasia, patrona del paese. L'originaria costruzione fu quasi interamente risistemata dall'Arcivescovo Carlo Berlingieri alla fine del XVII secolo. All'interno della Cattedrale vi sono notevoli opere d'arte. Di particolare pregio l'altare

 Il Battistero

  • Risalente all' VIII secolo, è la più notevole testimonianza del passato bizantino di Santa Severina. Attualmente addossato al corpo della Cattedrale, ha una pianta circolare con quattro appendici. L'interno presenta una cupola dalla caratteristica forma "ad ombrello aperto" sorretta da otto colonne provenienti da edifici più antichi della zona. Al centro è posta il fonte battesimale, mentre sulle pareti sono visibili i resti di affreschi bizantini risalenti al X-XII secolo. Dall'esterno si nota chiaramente la struttura, con un corpo cilindrico, un tamburo ottagonale e un lanternino cieco di forma cilindrica.

 La Chiesa di Santa Filomena

  • La Chiesa di S. Filomena (detta anche di "Pozzolio") risale al XII secolo. Costruita in periodo normanno ha mantenuto forme bizantine e si compone di due piani costituenti ciascuno una navata a forma rettangolare. L'ambiente inferiore è dedicato alla Madonna del Pozzo. Di particole pregio è la cupola che sovrasta la Chiesa ornata da colonnine e da archetti.

 Il Museo Diocesano

  • Situato nel Palazzo Arcivescovile, attaccato alla Cattedrale, è posto sul lato settentrionale dell'ampia e magnifica piazza da sempre chiamata "Il Campo".
    Esso conserva ed espone al pubblico una delle più importanti raccolte di arte sacra esistente in Calabria. Nella sezione "Oggetti" vengono presentati arredi ecclesiali, paramenti sacri, vasi, reliquiari, ostensori,pitture e sculture. Nella sezione "Documenti" sono esposti ed esplicitati libri liturgici, bolle, pergamene, privilegi. Nella sezione "Luoghi" sono trattati gli edifici di culto che testimoniano la storia del Cristianesimo dalle catacombe alle prime basiliche, dai battisteri alle chiese bizantine, dalle strutture abbaziali alle cattedrali post-tridentine.

Nessun risultato