Categoria
Sottocategoria
Categoria 2
Sottocategoria 2
Testo
it en fr de
l
0
 
Il tuo carrello è vuoto
0
Descrizione
 
Gallery
 
Commenti
 
Contatti
 

Raggiungibile attraverso la strada che da Siderno porta allo Zomaro, il centro sorge incastonato nella gola della fiumara del Novità, circondato e sovrastato dalle guglie di roccia dette “Dolomiti del Sud”.

Duramente colpito dalle alluvioni degli anni 50, il paese fu ricostruito sui piani dello Zomaro, a 12 chilometri di distanza, con il nome di Canolo Nuovo. Il nome deriva dal greco Kanalos che significa “fontana”, “sorgente” ed è associato alla vicina sorgente “Canale”. Testimonianze di insediamenti del neolitico e dell’età del bronzo sono state rinvenute in località Prestarona.

Come feudo passò dai Caracciolo ad Alberico da Barbiano, agli Aragona, ai Stuart d'Aubigny, al Gran Capitano Consalvo da Cordova, ai De Marinis e, infine, ai Grimaldi. Da visitare il palazzo settecentesco dei Larosa e la Chiesa della Madonna di Prestarona.

L’economia è essenzialmente agricola, con rilevante produzione di grano, cereali, castagne e olive. I suoi boschi sono meta dei cercatori di funghi.

Nessun risultato