''
Destinazione
Scegli dove andare
Numero giorni
Tipologia viaggio
Testo

Migliora la tua ricerca
Scopri Tour e Villaggi

                                                                Non c'è uomo più completo di colui che ha viaggiato, che ha cambiato venti volte la forma del suo pensiero e della sua vita
                                                                                                                                            (Alfonse de Lamartine)

Valutazione: 

l
0
 
Il tuo carrello è vuoto
0
Descrizione
 
Gallery
 
Commenti
 
Contatti
 

La riserva marina dei Faraglioni - situata a ridosso del borgo marinaro di Aci Trezza - comprende l’arcipelago delle isole dei ciclopi: l'Isola Lachea, la Longa, il Faraglione grande, quello di mezzo, il Faraglione piccolo e - fra gli ultimi due - gli scogli "du Zu Ianu", chiamati "Zu Ianu di terra" e "Zu Ianu di fora".

 

Al di là del Mito che vuole gli scogli lanciati da Polifemo verso la barca di Ulisse, i Faraglioni rappresentano un momento importante della storia del comprensorio vulcanico etneo, in quanto in questa zona - circa 500.000 anni fa - sono avvenute le prime eruzioni sub-marine che portarono al sollevamento fuori del mare di formazioni basaltico-argillose, come testimoniano le coltri di argilla esistenti sopra le lave sia dell'isola Lachea che degli altri scogli.

 

Interessante la flora e la fauna presente nella riserva: dalle 300 specie di alghe appartenenti a quelle rosse, verdi e brune, alla ricchissima fauna ittica costituita per lo più da policheti, molluschi e crostacei. L’isola Lachea è famosa anche per la lucertola Podarcis sicula ciclopica  sottospecie endemica, che rimanendo isolata per migliaia d’anni dalle specie presenti sulla terra ferma, ha avuto un’evoluzione differente che la rende unica.

 

Di notevole interesse può essere tra gli uccelli che fanno il proprio nido sull’Isola, la cosiddetta passera sarda. In inverno, l’isola Lachea diventa il rifugio di gabbiani e cormorani.

 

Nessun risultato