https://www.antichisentieri.it:443/index.php?id=6009&t=viaggi_tour
Tour Albanesi e Bizantini di Calabria
PARTENZA GARANTITA
da € 314,00
CAL20-TI-402PG
Periodo: dal 2020-06-25 al 2020-10-25      
Min pax: 6
Regione: CALABRIA
Date partenza 2020

GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE
Giorno partenza 25 /// 27 /// 22

Cosa ti aspetta
Tour in Calabria, nel cuore del Pollino, tra i borghi albanesi, in cui restano vivi sia la lingua che i costumi originari, e i reperti preistorici delle Grotte del Romito; tra i paesi medioevali di Mormanno e Morano, e il Castello Ducale di Corigliano. Tra l’antica lavorazione della liquirizia calabrese e l’isola del ‘300 toscano.
Una vacanza tra natura, storia, cultura e gastronomia. Visiteremo assieme il Ponte del Diavolo sulle Gole del Raganello, il Museo Diocesiano di Rossano che custodisce il preziosissimo Codex Purpureus Rossanensis, la mistica Chiesa bizantina di Panaghìa.



Itinerario del Tour

GIOVEDI: 
ARRIVO NEL POLLINO

Arrivo alle ore 16,30 a Civita, nel cuore del Pollino, antico borgo albanese le cui genti ancor oggi mantengono viva lingua, usi e costumi dell’antica origine albanese. Incontro alle ore 17 con la nostra guida e visita del centro storico del borgo, alla scoperta dei suoi famosi comignoli e le chiese di rito bizantino. Al termine, trasferimento in jeep al Ponte del Diavolo, antico ponte romano sulle gole del Raganello. Sistemazione in ottimi BB nel cuore del borgo antico. Cena al ristorante e pernottamento.



VENERDI:
VIAGGIO TRA BORGHI DEL POLLINO
Colazione. Incontro con la guida a Civita e trasferimento in autonomia (con propri mezzi) per la visita guidata della Grotta del Romito a Papasidero: sito archeologico tra i più importanti dell’Italia meridionale, testimone della frequentazione umana nella zona sin dalla preistoria. Trasferimento a Mormanno per godere dall’alto del suo Faro, posto sul colle più alto della magnifica vista sulla Valle del Mercuree del Lao. Si prosegue con la visita del centro storico, con la Cattedrale di S. Maria del Colle con la facciata in pietra di tufo barocca. Pranzo libero. Nel pomeriggio, visita guidata di Morano, tra "i borghi più belli d'Italia", grazie al suo suggestivo centro storico con case avvinghiate a formare un cono proteso verso il cielo, un pittoresco presepe tra i monti del Pollino. Visita (facoltativa) al Centro Studi Naturalistici “Il Nibbio”, che espone un notevole numero di specie faunistiche, presenti nel Parco del Pollino. Rientro a Civita, cena al ristorante e pernottamento nel BB.


SABATO:
TRA CODICI BIZANTINI E CASTELLI DUCALI
Colazione. Trasferimento in autonomia (con propri mezzi) a Corigliano Calabro e incontro con la nostra guida. Visita del famoso castello Ducale uno dei castelli meglio conservati della Calabria, con quattro torri cilindriche ed un alto mastio. Successivamente trasferimento al famoso Santuario del Pathirion, antico cenobio, situato in una zona che ha saputo conservare l'atmosfera mistica tipica dell'arte basiliana, ben riscontrabile nella chiesa di Santa Maria del Pathire. Pranzo libero. Trasferimento a Rossano presso la Fabbrica dell’Amarelli per la visita al Museo della Liquirizia che racconta la storia della liquirizia, attraverso gli oggetti ed i documenti del passato. Attrezzi agricoli, abiti, macchine rudimentali per la lavorazione della liquirizia, reperti archivistici ed etichette d’epoca. Visita guidata di Rossano, antica, pittoresca ed animata cittadina definita "la Ravenna del Sud", considerata uno dei principali centri religiosi bizantini della Calabria con la presenza di ben sette monasteri basiliani. Tra le eccellenze: il Museo Diocesano che custodisce il celebre "Codex Purpureus Rossanensis" uno dei più antichi e preziosi evangelari greci, composto di 188 fogli di sottilissima pergamena rossa contenenti i Vangeli di Matteo e Marco ed una lettera di Eusebio a Carpiano; la Chiesa bizantina della Panaghìa (X secolo): così denominata in onore di "Maria Tutta Santa”. Rientro a Civita, cena al ristorante e pernottamento in BB.


DOMENICA:
ALTOMONTE, LA FIRENZE DEL SUD
Colazione. Trasferimento in autonomia (con propri mezzi) ed incontro con la guida ad Altomonte, paese conosciuto anche come "Isola del '300 toscano in Calabria". Percorrendo l'antico abitato medioevale, tra antichi portali e palazzi, si visiteranno la Torre Normanna (esterno), il Castello dei Conti (esterno), la chiesa di S. Maria della Consolazione, uno dei più interessanti esempi di età angioina in Calabria. Prima di concludere, visita al convento dei Domenicani ed al Museo Civico con le sue pregevoli opere di artisti della scuola di Giotto ed Antonello da Messina. Pranzo libero. Fine del tour.